Il condomino danneggiato da un bene condominiale paga una parte del suo stesso danno.

Home »

Pubblicato il

Capita spesso che in condominio un’unità immobiliare subisca dei danni dovuti alla cattiva manutenzione di alcune parti condominiali, si pensi ad esempio ad una rottura di un tubo di scarico o ad un’infiltrazione proveniente dal tetto condominiale. Naturalmente in questi casi il condominio, poiché ha il compito di manutenere le parti comuni dell’edificio ex art. 1117 c.c., risponderà dei danni e risarcirà il proprietario dell’immobile danneggiato ripartendo le relative spese tra i condomini in base ai rispettivi millesimi.

Scegli NowGestioni.it per amministrare il tuo condominio. Richiedi un preventivo, senza impegno, per l’amministrazione del tuo condominio.(Clicca qui)

Ora il problema su cui soffermarci è il seguente: il condomino danneggiato dovrà partecipare anche lui alle spese di riparazione incluse le spese di risarcimento?

La risposta è si, il condomino danneggiato dovrà partecipare sia alle spese di riparazione e sia alle spese di risarcimento in proporzione ai suoi millesimi. Questo perché sul danneggiato, essendo anche lui un condomino, grava l’obbligo di custodia sulle parti comuni ex art. 1117 c.c. e quindi, come gli altri condomini, è responsabile per i danni che lui stesso ha subito. Pertanto il condomino danneggiato assume una duplice veste, ed in particolare di danneggiato dal bene condominiale e allo stesso tempo di danneggiante in quanto obbligato a manutenere lo stesso bene in proporzione ai propri millesimi. In altre parole, colui che è stato danneggiato non potrà esimersi dal pagare sé stesso in proporzione alle relative quote millesimali (Cass. 21-11-2011, n. 24406).

NowGestioni.it
Dr. Luigi Colaianni

Hai un problema di natura condominiale?

Allora compila il modulo sottostante, lo staff di NowGestioni esaminerà il tuo caso e ti risponderà, gratuitamente, tramite e-mail:

    Nome *

    Città *

    Email *

    Invia la tua domanda *

    Dichiaro d'aver preso visione della privacy policy di questo sito e di acconsentire al trattamento dei miei dati, ai sensi degli artt. 13 e 14 del Regolamento UE n. 2016/679 GDPR.