Domanda: si possono modificare le tabelle millesimali?

Home »

Pubblicato il

Domanda di Vincenzo

si possono modificare le tabelle millesimali?

Scegli NowGestioni s.r.l. per amministrare il tuo condominio. Richiedi un preventivo, senza impegno, per l’amministrazione del tuo condominio.(Clicca qui)

In linea generale i valori indicati nelle tabelle millesimali possono essere modificati o rettificati solo all’unanimità.
Ma ci sono due casi, indicati dall’articolo 69 disp. att. del codice civile, dove è possibile modificare tali tabelle con la maggioranza prevista dall’ art. 1136 co. 2 del codice civile (cioè il voto favorevole della maggioranza dei partecipanti all’assemblea che rappresentino almeno la metà del valore dell’edificio).

Nello specifico:

  1. quando risulta che le tabelle millesimali sono conseguenza di un errore,
  2. quando, per le mutate condizioni di una parte dell’edificio, in conseguenza di sopraelevazione, di incremento di superfici o di incremento o diminuzione delle unità immobiliari, si è alterato per più di 1/5 il valore proporzionale dell’unità immobiliare anche di un solo condomino. In tal caso il relativo costo è sostenuto da chi ha dato luogo alla variazione.

Ai fini della revisione dei valori proporzionali espressi nella tabella millesimale può essere convenuto in giudizio unicamente il condominio in persona dell’amministratore, il quale è tenuto a darne senza indugio notizia all’assemblea dei condomini. Se l’amministratore  non adempie a quest’obbligo può essere revocato ed è tenuto a risarcire gli eventuali danni.

Ma qual è l’errore che , ai sensi dell’art. 69 disp. att. del codice civile giustifica la revisione delle tabelle millesimali?

La corte di cassazione con la sentenza n.7300 del 26 marzo 2010 ha stabilito che l’errore che giustifica la revisione delle tabelle millesimali non coincide con l’errore-vizio di cui agli artt. 1428 ss. c.c. ma consiste nell’obiettiva divergenza tra il valore effettivo delle singole unità immobiliari ed il valore proporzionale ad esse attribuito. In sostanza l’errore che giustifica la revisione delle stesse tabelle deve nascere da un errore tecnico.

Dott. Luigi Colaianni

 

Hai un problema in condominio? Fai la tua domanda al Dott. Colaianni.

Il servizio è gratuito